Dolore lombare ed ernia discale

1-ernia.jpg

L’ernia discale

È la fuoriuscita del materiale contenuto nel nucleo del disco intervertebrale attraverso una piccola lacerazione del legamento esterno. La parte della colonna comunemente più colpita, essendo quella più mobile, è la lombare.

I sintomi

La comparsa di un dolore nuovo, diverso dal solito, deve porre il sospetto: la diagnosi non è semplice, i sintomi sono numerosi e variabili.
Il dolore che origina dalla zona lombare e si irradia lungo una gamba seguendo il percorso del nervo sciatico è detto lombosciatalgia: può presentarsi come una “scossa”, quando ci si siede, si sta in piedi o ci si alza. Possono essere presenti senso di pesantezza e crampi, formicolii, riduzione/perdita dei riflessi. Nei casi più severi si può perdere il controllo degli sfinteri.LE CAUSE
È bene mettere in atto tutti quegli atteggiamenti atti a prevenire il sovraccarico e la degenerazione dei dischi intervertebrali: evitare assolutamente il fumo, il forte sovrappeso, la posizione seduta a lungo (es. in auto) ed evitare lavori usuranti. Ci sono però fattori non modificabili, come l’invecchiamento o la predisposizione genetica, che sono predisponenti.

Come si fa la diagnosi

Dopo l’anamnesi e l’esame obiettivo, il medico di famiglia può inviare il paziente allo specialista.
La Risonanza Magnetica rimane attualmente l’esame preferenziale: definisce in maniera precisa la forma, la sede e i rapporti dell’ernia discale con le strutture vicine. Si possono eseguire la Radiografia, che può mostrare dei segni indiretti di sofferenza del disco, e la Tomografia Computerizzata che fornisce molti segni diretti e permette la diagnosi certa, anche se non ha accuratezza di immagine ed espone il paziente a radiazioni.

Le terapie

Inizialmente conservative: farmaci antinfiammatori, miorilassanti e fisioterapia. È possibile ricorrere all’ozonoterapia, che permette di “asciugare” l’ernia avendo un effetto antinfiammatorio sui muscoli senza effetti collaterali.
L’intervento chirurgico in anestesia generale, microdiscectomia, può essere il passo successivo con rischi contenuti: mediante un piccolo taglio e l’uso del microscopio permette di togliere completamente l’ernia.
Le moderne tecniche percutanee sono sicuramente l’arma più innovativa per trattare l’ernia del disco: mediante degli aghi sottilissimi introdotti nella schiena sotto guida radioscopica, si agisce direttamente sull’ernia, con rischi bassissimi e in regime di day surgery, permettendo il rientro alla vita quotidiana molto più rapido.

 

Dott. Simone Peressutti
Neurochirurgo

COME RAGGIUNGERCI

DAL PIANO TERRA
INGRESSO PRINCIPALE

VEDI PERCORSO

DAL 2° PIANO
INGRESSO PARK COPERTO

VEDI PERCORSO


ORARI


Ambulatori
lun – ven
9:00 – 20:00
Prelievi
mer – sab
7:30 – 9:30

CONTATTI


Via A. Bardelli n. 4, Martignacco (UD)

info@cittasalute.it

+39 0432 544635

Copyright © 2011-2019 Città Della Salute – Poliambulatorio Specialistico – Fin. C.H.E. s.r.l. Tutti i diritti riservati.
Fin. C.H.E. s.r.l. | Aut. Ass. N°4 ordinanza n°11 del 15/02/2008 | P.Iva 02499500300 | R.E.A. di Udine n. UD-265822 | Cap. Soc € 10.000,00 i.v. | PEC: fin.che@legalmail.it
Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte di B. Holding S.r.L. (ex art. 2497 bis del Cod. Civ.) | Privacy Policy e Cookie