Che cosa è la logopedia e la logopedista

Depositphotos_147500463_xl-2015.jpg

La logopedia è una disciplina sanitaria che si occupa della comunicazione e del linguaggio allo scopo di promuovere, prevenire e riabilitare la comunicazione interpersonale.

Il logopedista quindi valuta se il problema comunicativo del bambino presenta delle caratteristiche patologiche oppure le difficoltà presentate sono solo una componente di ritardo evolutivo a cui seguirà uno sviluppo normale.

Chi è il logopedista?

Il logopedista è l’operatore sanitario che svolge la propria attività nella prevenzione, valutazione e trattamento riabilitativo delle patologie della voce, del linguaggio orale e scritto e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica (Profilo Professionale del Logopedista. DM 14 Settembre 1994, n. 72 G.U. 9 gennaio, n. 6).

L’iter formativo varia dai 3 ai 5 anni con il conseguimento, dopo la maturità, della Laurea di 1° e 2° livello. Il Corso di Laurea in Logopedia è attivo in molti atenei presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia. Sono previsti inoltre master di specializzazione.

Di quali problemi si occupa?

Si occupa in età evolutiva di disturbi del linguaggio (come un ritardo o la sua assenza) che possono dipendere da varie problematiche. Può essere un semplice ritardo (RS) che nel breve tempo di alcuni mesi al massimo si risolve ed il bambino sviluppa un buon linguaggio verbale o può riguardare un disturbo specifico del linguaggio (DSL), in cui il ritardo è molto più accentuato e le parole o le frasi possono comparire molto più tardi a 4-5 anni.

Si occupa di ritardo mentale in cui il bambino non sviluppa le varie funzioni della sua età, come un gioco  od un disegno adeguato e tra esse anche il linguaggio verbale sia in comprensione che in produzione

Un’altra possibilità riguarda la presenza di disturbo autistico o dello spettro autistico, quando il disturbo comunicativo si associa da una scarsa interazione del bambino con gli altri

Altra patologia riguarda la sordità, la paralisi cerebrale, in cui prevale il disturbo della articolazione per una paralisi dei muscoli fonatori.

Vi sono altri ambiti riguardano problemi odontoiatrici come la deglutizione atipica, i disturbi della pronuncia, (la “R”, la “S”, la “Z”), balbuzie, le disfonie (disturbi della voce)  i disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) come dislessia, disgrafia, o disturbo del calcolo.

Difficilmente un bambino non parla perché è svogliato, perché è nato un fratellino o per un “trauma.” La componente emotiva può limitare l’uso del linguaggio, ma non è mai così grave da impedirne la comparsa o il suo l’utilizzo.

 

Dott.ssa Michela Englaro
Logopedista

COME RAGGIUNGERCI

DAL PIANO TERRA
INGRESSO PRINCIPALE

VEDI PERCORSO

DAL 2° PIANO
INGRESSO PARK COPERTO

VEDI PERCORSO


ORARI


Ambulatori
lun – ven
9:00 – 20:00
Prelievi
mer – sab
7:30 – 9:30

CONTATTI


Via A. Bardelli n. 4, Martignacco (UD)

info@cittasalute.it

+39 0432 544635

Copyright © 2011-2018 Città Della Salute – Poliambulatorio Specialistico – Fin. C.H.E. s.r.l. Tutti i diritti riservati.
Fin. C.H.E. s.r.l. | Aut. Ass. N°4 ordinanza n°11 del 15/02/2008 | P.Iva 02499500300 | R.E.A. di Udine n. UD-265822 | Cap. Soc € 10.000,00 i.v. | PEC: fin.che@legalmail.it
Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte di B. Holding S.r.L. (ex art. 2497 bis del Cod. Civ.) | Privacy & Cookie Policy